•  

    ROMA - Non esiste nessun dato che attesti il miglioramento dell’incidenza della ludopatia nelle regioni più restrittive nei confronti del gioco. 

    E’ quanto sottolinea l’associazione Astro in una nota dove sottolinea le differenze tra i territori "ostili" al gioco e quelli che in qualche modo cercano un compromesso tra la tutela dei consumatori e la sopravvivenza del comparto legale. «Esistono due categorie di territori - si legge -  La prima si identifica in quelle Amministrazioni che ritengono che tale attività non dovrebbe esistere e quella che è rappresentata da Amministrazioni che vogliono migliorare il territorio senza essere oscurantisti né moralizzatori improvvisati, pretendendo risposte concrete a fenomeni concreti»

  • Riportiamo integralmente il testo dell’intervista al Presidente di AS.TRO, pubblicata ieri sul quotidiano “ALTO ADIGE”, dedicata alla massiccia invasione di TOTEM ILLEGALI che sta interessando il Comune altoatesino, dopo l’espulsione delle apparecchiature da gioco lecito attuata dalla L.P. dal primo gennaio 2013.

    I gestori: Bolzano capofila dell’illegalità

    Confindustria: «Tolte le slot dai bar, i malati sono cresciuti del 120%. Con la chiusura delle sale la situazione peggiorerà»

    Vai al testo integrale

  • Ritirato in commissione Bilancio l’emendamento del senatore Ruvolo (Al), che chiedeva un aumento del prelievo sulle slot al 16% e della tassa sulla fortuna al 9%. La commissione prosegue l’esame del ddl Stabilità in vista dell’approdo in Aula previsto per lunedì prossimo.

  • Su iniziativa dell’Associazione locale “La sentinella” (presieduta dall’ex consigliere comunale di Bolzano della Lega Nord, Luigi Nevola) il territorio di Bolzano è stato (gratuitamente) monitorato da alcuni cittadini, alla scoperta di cosa sia successo nei bar della città, dopo l’applicazione della Legge Provinciale di “rimozione forzata” delle new slot all’interno dei pubblici esercizi ubicati nelle aree sensibili.

    La risultanza del controllo è stata pubblicata ieri dal quotidiano ALTO ADIGE e ha già suscitato, oltre a numerose preoccupazioni, una richiesta di incontro della citata Associazione con l’assessore provinciale Martha Stoker al fine di promuovere una azione di contrasto.

    Vai alla notizia integrale

  • Rappresentanti R.E.I. parteciperanno alla terza tappa del roadshow "In viaggio per gioco" dal titolo "Un gioco di equilibrio".

    È l'equilibrio l'elemento che consente di viviere ogni esperienza con il massimo della soddisfazione senza mettere a repentaglio il proprio benessere. Il gioco non fa eccezione a questa regola. Come promuovere una pratica di gioco consapevole e responsabile, che ne riaffermi i valori formativi ed educativi, trovando un equilibrio fra tutela della salute pubblica, gettito fiscale e lotta all'illegalità.

  • La relazione di Confindustria in merito alla disegno di legge di stabilità 2016,depositata alla audizione istituzionale riservata, come ogni anno alla rappresentanza delle industrie italiane.

    Alle pagine 26 e 27 di detto documento ufficiale si evidenzia la pressione fiscale elevata sul comparto gioco pubblico, motivata dalla mera esigenza di “far cassa” e compromettente quel profondo riordino del comparto che, invece, sarebbe oltremodo opportuno per salvaguardare 6000 aziende e 120 mila addetti di un settore molto importante.

    Vai alla notizia su Assotrattenimento

  • E’ un nuovo soggetto giuridico che raggruppa le aziende più virtuose nella gestione del gioco legale in Italia. Autonomo ed indipendente ha tra le finalità il contrasto al Gap, all’illegalità e la promozione di una cultura del “fare” seria e...

    Vai al comunicato stampa